lunedì 26 novembre 2012

Come rimpicciolire e ritagliare una immagine con Gimp

Spesso quando apri le tue foto o le immagini che vuoi posizionare in un vendor ti accorgi che esistono delle porzioni che vuoi togliere dalla foto. A tale scopo viene in aiuto lo strumento ritaglia (Shift + C) di Gimp.

E' sufficiente aprire l'immagine e selezionare con lo struento ritaglia la parte di immagine o l'area non gradita.

A questo punto con il tasto destro del mouse conferma la tua scelta selezionando Modifica e quindi Taglia per tagliare la porzione di immagine.

Nel caso invece tu voglia semplicemente rimpicciolire la tua immagine e renderla più piccola di come è attualmente, devi usare la funzione scala immagine nel menu Immagine.

Vai sul menù, alla voce Immagine e seleziona Scala Immagine. Si aprirà una finestra di dialogo dove ti viene chiesto di inserire alcuni parametri per ridimensionare l'immagine. Lo strumento Scala immagine permette di rimpicciolire l'immagine senza perdere qualità (assicurati però che l'interpolazione nella voce qualità sia impostata su CUBICA).

Quindi lasciando la risoluzione invariata, dai la dimensione desiderata inserendo il valore in Larghezza o in Altezza. Se l'immagine è una immagine verticale puoi operare sul valore dell'altezza. Se l'immagine è un'immagine orizzontale puoi operare sul valore larghezza. In ogni caso, in automatico GIMP ti restituirà il valore aggiornato in proporzione anche della Larghezza. Cliccando sul tasto Scala puoi confermare l'operazione.

A questo punto sei pronto per salvare la tua immagine nel disco fisso del tuo computer pronta per essere importata su Second Life. Vai sul menu File e selezione la voce Salva con Nome. Si apre la finestra che ti propone dove salvare l'immagine sul disco fisso. Scelto il punto dove salvare la tua immagine clicca sul tasto salva.
Si aprirà una nuova finestra dove sarà possibile decidere il peso della tua immagine in kb ed il tipo di connessione usata.
Semplice, no?

giovedì 15 novembre 2012

Architettura senza urbanistica

Ogni qualvolta tengo una lezione di building che abbia come oggetto l'architettura su Second Life, arriva puntuale la solita domanda: la costruzione (casa virtuale) deve essere rappresentativa della realtà?

Per semplicità si può dire che il modo più semplice per rappresentare le costruzioni è quello della duplicazione o imitazione delle caratteristiche del mondo reale.

Per questo motivo su Second Life troviamo spesso rappresentazioni replicate in maniera più o meno fedele della realtà. La copia può avere scopi diversi che vanno dalla semplice emulazione alla dimostrazione che è possibile riprodurre con i prim una copia quasi uguale della realtà.

Eppure ciò che spesso ci si dimentica è che Second Life è un ambiente simulato, con meccanismi e modelli differenti dalla realtà.

Cosa significa?

Significa che l'architettura in Second Life può benissimo procedere in maniera del tutto differente dalle leggi della fisica e può essere basata su criteri funzionali totalmente diversi da quelli del mondo reale.
Se ci pensi bene, in un mondo in cui gli utenti possono volare con la semplice pressione di un tasto o teletrasportarsi con un semplice click, che necessità c'e' di avere una strada con tanto di costruzioni accessori? Semplice estetica!!
Ecco perché alle mie lezioni di building suggerisco sempre di essere originali e inventarsi nuove forme e nuovi stili. Diversi dalla realtà! Perché non essere originali e più creativi?

venerdì 3 agosto 2012

Mesh o sculpted prims?

Per sopperire alle limitazioni delle primitives di base, già da alcuni anni su Second Life sono state introdotte le sculpted prim. Queste però avevano ed hanno tuttora delle altre limitazioni, come ad esempio la necessità di usare altri plugin o programmi esterni per generare le sculpted textures.

Così, nell'intento di offrire una esperienza migliore su Second Life, pochi mesi fa sono arrivate le mesh. Una evoluzione degli sculpt prims!

Ma cosa serve per realizzare le mesh? Cerchiamo di capirne di più.

Per realizzare le mesh servono dei software di modellazione in 3D esterni a Second Life che originariamente sono in formato Collada (acronimo di COLLAborative Design Activity). Il Collada è una specifica XML per la rappresentazione dei modelli generati dalle diverse applicazioni 3D oggi gestita dal consorzio Khronos Group, Inc. (una organizzazione no-profit che include tra i propri partners nomi quali NVIDIA Corporation, ATI Technologies, 3DLab, Nokia ed Autodesk). Il formato Collada è divenuto ormai uno standard industriale consolidato, alternativo alla miriade di diversi formati proprietari precedentemente in uso.
Questo particolare formato è un formato aperto di interscambio supportato da molte applicazioni 3D come ad esempio Blender, 3D Studio Max, Poser e l'ottimo Maya.

Questa nuova funzionalità di Second Life e gli oggetti importati in questo modo vengono appunto chiamati Mesh, in contrapposizione alle prim di base (i mattoncini nativi di Second Life) ed alle sculpted prim.

Vale la pena ricordare che per poter visualizzare le Mesh di Second Life è necessario usare una versione recente del viewer ufficiale o di uno dei viewer alternativi che supportano le Mesh.

Per quanto riguarda la qualità delle Mesh, manco a dirlo, è nettamente superiore a quella delle sculpted prim sia dal punto di vista della simulazione grafica che di quella fisica.


domenica 22 aprile 2012

Come creare una texture con Gimp

Molta gente non sa cosa sono le texture ma sono certo che, specialmente se siete all'inizio della vostra vita virtuale su Second Life, le avrete viste applicate in moltissimi oggetti e vendor.

In effetti, l'impiego in ambito di Second Life delle texture è dei più disparati, se ci pensi bene. 

Oltre a realizzare immagini a supporto dei vendor e dei nostri oggetti, esse possono essere utilizzate per creare loghi o semplici scritte grafiche da apporre su un negozio, su un centro commerciale o all'ingresso di una land per far risaltare il tuo nome.

Per creare le texture ci sono diverse tecniche. A seconda dello scopo possiamo di volta in volta scegliere la tecnica che più si presta al nostro scopo.

Nell'articolo di oggi, parleremo della tecnica con mappa a sbalzo. Poniamo il caso che vogliamo creare una texture per un logo. Questa particolare tecnica può venirci in aiuto proprio perché fa apparire il logo come se fosse un bassorilievo sull'immagine.

Il colore del logo che andremo a sovrapporre (da qui il termine a sbalzo) scomparirà del tutto e la profondità del rilievo dipenderà dalle tonalità, più o meno scure, del logo che andremo a sovrapporre.

Quindi apriamo Gimp e selezioniamo il livello di sfondo cliccando nella finestra dei livelli. Poi andiamo su Filtri - > Mappa -> Mappa a sbalzo e nel riquadratino apparirà l'anteprima dell'effetto della nostra immagine.
Usando i cursosi presenti nella finestra possiamo impostare i parametri del bassorilievo che vogliamo generare.
I parametri che possono tornarci utili sono il parametro Azimut che serve per impostare la direzione della luce, l'Elevazione che serve per impostare l'altezza del rilievo e la Profondità per impostare la concavità del rilievo.
Semplice no? Nel prossimo articolo parleremo di come creare altre texture per altri scopi.

domenica 5 febbraio 2012

Make up con Photoshop

Questo post di oggi è rivolto a chi intende avvicinarsi per la prima volta al fantastico mondo degli effetti speciali con Photoshop. Il noto programma di grafica è uno standard nell'ambito dell'elaborazione grafica e fotografica al computer ed è ovviamente particolarmente indicato a chi vuole usarlo per creare le proprie texture per Second Life.
Devo dire la verità!!! Nonostante l'apparente complessità di Photoshop e la conseguente crescente potenza, non è difficile imparare le funzioni principali e districarsi tra le moltissime funzioni.
L'area di lavoro di Photoshop è molto simile ad una lavagna piuttosto che ad un foglio e tutti gli elementi grafici che sono al suo interno possono essere spostati o rimossi facilmente, permettendo all'utente di lavorare nella maniera che gli è più consona.
Particolarmente utile si rivela nel disegno dei make-up per preparare ad esempio una bella skin. Con un semplice lavoro di fotoritocco ed un minimo di manualità si possono modificare i volti di un personaggio per creare il viso del proprio avatar.
Facciamo proprio un bell'esempio!!!! Apriamo una immagine grafica di un volto, apriamo la palette dei colori e selezioniamo un colore abbastanza vivace per il fard.
Aprendo adesso il menu Modifica, facciamo clic su Riempi e selezioniamo il colore di primo piano. A questo punto come si può vedere la selezione si riempirà del colore che è stato scelto per il fard.
Se all'interno della selezione vedete delle imprecisioni o la stesura del fard non è perfetta è possibile selezionare lo strumento Gomma e Cancellino per sistemare delicatamente i punti imperfetti.
Se invece il colore è troppo acceso, è possibile sfocarlo un pò per rendere più reale il nostro viso! Per farlo è molto semplice. Basta aprire il menu Filtro e cliccare su Sfocatura > Controllo sfocatura.
La nostra immagine sarà ora più sfumata e l'effetto più naturale!


domenica 18 dicembre 2011

Lezione di building sull'edit - pronti al Natale

Lezione di building del giorno 18 dicembre 2011.

Titolo:
Le funzioni intermedie dell'edit 

Livello:
Base

Descrizione:
Nella lezione di oggi continuiamo a scoprire la modellazione e la manipolazione dei prims con  tutte le funzioni dell'edit (anche quelle più nascoste e meno in vista). Visto l'avvicinarsi del Natale (mancano pochi giorni) costruiremo un albero di Natale sculpt ed altri oggetti natalizi. La parola d'ordine oggi è: NON MANCARE.

Orario:
domenica 18 dicembre 2011 alle ore 15.00 ore italiane (06:00 SL Time)

Durata della lezione:
1 ora circa

Landmark:
http://slurl.com/secondlife/Torino%20Italy%202/24/52/400
 

Requisiti per partecipare:
Conoscenze base: camminare, correre, volare, teleport, cambiare vista, visualizzare oggetti dall'inventario, rezzare oggetti e trascinare oggetti dall'inventario al terreno;
Requisiti hardware: uso delle cuffie e del microfono per interagire con la classe (in aggiunta alla chat locale scritta)
Requisiti software: Second Life viewer 2 o 3, altri viewers alternativi

Come partecipare:
Unirsciti al gruppo Tonyno Vella e segui le notice che ti arriveranno 5 minuti prima della lezione.

domenica 27 novembre 2011

Lezione di building sulla modellazione dei prims

Lezione di building del giorno 27 novembre 2011.

Titolo:
Le funzioni base ed intermedie dell'edit 

Livello:
Base

Descrizione:
Nella lezione di oggi continuiamo a scoprire la modellazione e la manipolazione dei prims con  tutte le funzioni dell'edit (anche quelle più nascoste e meno in vista). Impareremo ad utilizzare alcuni trucchi per editare con maggiore destrezza i prims che stiamo modellando, per scoprire nuove forme e inventare nuovi stili.

Orario:
domenica 27 novembre 2011 alle ore 15.00 ore italiane (06:00 SL Time)

Durata della lezione:
1 ora circa

Landmark:
http://slurl.com/secondlife/Torino%20Italy%202/24/52/400
 

Requisiti per partecipare:
Conoscenze base: camminare, correre, volare, teleport, cambiare vista, visualizzare oggetti dall'inventario, rezzare oggetti e trascinare oggetti dall'inventario al terreno;
Requisiti hardware: uso delle cuffie e del microfono per interagire con la classe (in aggiunta alla chat locale scritta)
Requisiti software: Second Life viewer 2 o 3, altri viewers alternativi

Come partecipare:
Unirsciti al gruppo Tonyno Vella e segui le notice che ti arriveranno 5 minuti prima della lezione.

domenica 25 settembre 2011

Lezione di Building sulle Funzioni Intermedie

Lezione di building del giorno 25 settembre 2011.

Titolo:
Le funzioni base ed intermedie dell'edit 

Livello:
Base

Descrizione:
Nella lezione di oggi impariamo ad utilizzare tutte le funzioni dell'edit (anche quelle più nascoste e meno in vista) per costruire forme elementari per la costruzione di oggetti in Second Life. Impareremo ad utilizzare alcuni trucchi per editare con maggiore destrezza i prims che stiamo modellando, per scoprire nuove forme.

Orario:
domenica 25 settembre 2011 alle ore 15.00 ore italiane (06:00 SL Time)

Durata della lezione:
1 ora circa

Landmark:
http://slurl.com/secondlife/Torino%20Italy%202/24/52/400
 

Requisiti per partecipare:
Conoscenze base: camminare, correre, volare, teleport, cambiare vista, visualizzare oggetti dall'inventario, rezzare oggetti e trascinare oggetti dall'inventario al terreno;
Requisiti hardware: uso delle cuffie e del microfono per interagire con la classe (in aggiunta alla chat locale scritta)
Requisiti software: Second Life viewer 2 o 3, altri viewers alternativi

Come partecipare:
Unirsciti al gruppo Tonyno Vella e segui le notice che ti arriveranno 5 minuti prima della lezione.

domenica 18 settembre 2011

Lezione di Building sulle Principali Funzioni dell'Edit

Lezione di building del giorno 18 settembre 2011.

Titolo:
Le funzioni base dell'edit per la costruzione in Second Life

Livello:
Base

Descrizione:
Nella lezione di oggi impariamo ad utilizzare tutte le principali funzioni dell'edit per costruire forme elementari per la costruzione di oggetti in Second Life. Impareremo a muoverci con destrezza dentro, fuori ed intorno al prim che stiamo modellando, per essere sempre alla continua ricerca della raffinatezza e dello stile perfetto.

Orario:
domenica 18 settembre 2011 alle ore 15.00 ore italiane (06:00 SL Time)

Durata della lezione:
1 ora circa

Landmark:
http://slurl.com/secondlife/Torino%20Italy%202/24/52/400
 

Requisiti per partecipare:
Conoscenze base: camminare, correre, volare, teleport, cambiare vista, visualizzare oggetti dall'inventario, rezzare oggetti e trascinare oggetti dall'inventario al terreno;
Requisiti hardware: uso delle cuffie e del microfono per interagire con la classe (in aggiunta alla chat locale scritta)
Requisiti software: Second Life viewer 2 o 3, altri viewers alternativi

Come partecipare:
Unirsciti al gruppo Tonyno Vella e segui le notice che ti arriveranno 5 minuti prima della lezione.

domenica 11 settembre 2011

Lezione di Building su Come Costruire Forme Base su Second Life

Lezione di building del giorno 11 settembre 2011.

Titolo:
Elementi base per la costruzione in Second Life

Livello:
Base ed intermedio

Descrizione:
Nella lezione di oggi impariamo a costruire le forme elementari per la costruzione di oggetti in Second Life. Impareremo ad usare e modellare i prims alla ricerca della raffinatezza e dello stile perfetto.

Orario:
domenica 11 settembre 2011 alle ore 15.00 ore italiane (06:00 SL Time)

Durata della lezione:
1 ora circa

Landmark:

http://slurl.com/secondlife/Torino%20Italy%202/24/52/400
 

Requisiti per partecipare:
Conoscenze base: camminare, correre, volare, teleport, cambiare vista, visualizzare oggetti dall'inventario, rezzare oggetti e trascinare oggetti dall'inventario al terreno;
Requisiti hardware: uso delle cuffie e del microfono per interagire con la classe (in aggiunta alla chat locale scritta)
Requisiti software: Second Life viewer 2 o 3, altri viewers alternativi

Come partecipare:
Unirsciti al gruppo Tonyno Vella e segui le notice che ti arriveranno 5 minuti prima della lezione.
Related Posts with Thumbnails